FacebookTwitterLinkedin

Alcune raccomandazioni

È importante trasmettere l’utilità dell’informatica, così come preparare gli studenti al suo uso corretto. È necessario mantenere un equilibrio tra le persone e la tecnologia. Ecco alcuni aspetti da non sottovalutare.

Tecnologia e Movimento Fisico: alcune persone preferiscono passare il loro tempo davanti ai videogiochi, guardando la televisione, o navigando in Internet, invece di uscire di casa. La tecnologia è divertente, ma anche molte altre attività lo sono, come giocare all’aria aperta e fare sport. Per trasmettere questo messaggio, gli insegnanti dovrebbero incoraggiare brevi “pause di stiracchiamento” ogni trenta minuti se la lezione richiede che gli studenti siano seduti al computer per più di mezz’ora. Analogamente, per evitare l'affaticamento degli occhi, ogni insegnante dovrebbe incoraggiare gli studenti che lavorano al computer a seguire la regola del 20/5/20. Cioè: “ogni 20 minuti, guarda qualcosa distante almeno 5 metri per almeno 20 secondi.”

Tecnologia e Ambiente: la tecnologia utilizza molta energia, consumando quindi le risorse dell'ambiente. È nostra responsabilità compensare l'utilizzo delle tecnologie facendo un uso molto attento delle risorse in gioco. È importante che gli studenti capiscano l’importanza di spegnere le luci quando escono dalla stanza, di spegnere il calcolatore ogni volta che smettono di usarlo e di riciclare tutta la carta usata e di cui non hanno più bisogno.

Tecnologia e Solidarietà: spiega agli studenti che imparando l'informatica, oltre ad avere opportunità professionali, apprenderanno abilità che non tutti possiedono. Esortali a condividere questa loro capacità con gli altri dandosi l'obiettivo di insegnare l'informatica almeno ad un'altra persona. In questo modo scopriranno anche che spiegare l’informatica agli altri aiuta loro stessi a capirla meglio.