Corso F - Lezione 15:

Variabili con l'artista

In questa lezione gli alunni imparano ad usare le variabili per disegnare forme ripetitive scrivendo programmi più comprensibili e manutenibili.

Ad inizio lezione vengono presentati dei nuovi blocchi matematici in cui è possibile trascinare dei valori da un blocco all'altro, questo è propedeutico all'imminente introduzione dei blocchi delle variabili.

La variabile viene presentata come una "scatola" che contiene un certo valore che può essere utilizzato nei programmi semplicemente invocando il suo nome. In questo modo viene fatto notare come sia più leggibile un programma in cui si usa una variabile per gestire una certa grandezza in diversi punti e come sia comodo modificare l'intero disegno semplicemente cambiando il valore della variabile in un solo punto.

In questa lezione le variabili utilizzate non cambiano valore durante l'esecuzione del programma, in informatica questo tipo di variabile è più precisamente definito "costante". Nella lezione successiva, si introdurrà anche la modifica delle variabili durante l'esecuzione del programma, evidenziando ulteriori potenzialità di questo strumento.

Concetti di base

  • La variabile, ovvero il contenitore di un dato rappresentato dal proprio nome

Obiettivi della lezione

  • Utilizzare una variabile per rappresentare una certa grandezza
  • Ottenere un disegno differente modificando semplicemente il valore della variabile

Accedi alla lezione

Se hai bisogno di aiuto, puoi chiederlo sulla bacheca del corso F (devi aver fatto accesso come utente iscritto).

Qui sotto trovi la versione adattata in italiano del video introduttivo della lezione.

Se vuoi segnalare degli errori o dei suggerimenti, puoi inviare un messaggio tramite questo form.

Errori noti

  • F.15.7: nell'ultimo suggerimento, in cui viene costruita la soluzione con un'animazione, il penultimo blocco inserito è errato, dovrebbe essere jump (salta) invece di move (vai)