FacebookTwitterLinkedin

Le parole dell'informatica

Qua sotto trovate una lista in ordine alfabetico delle definizioni di alcuni termini largamente usati nell'informatica. Sono formulate in termini semplici e con lo scopo di aiutarvi a seguire meglio le lezioni. Alcune si riferiscono ad aspetti scientifici, altre a quelli tecnologici. Non si tratta certo di una lista esaustiva, ma abbiamo cercato di inserire tutte le parole usate nelle varie lezioni.

Accessibilità - La progettazione di prodotti, dispositivi, servizi o ambienti che tiene in considerazione la possibilità/facilità di accesso per tutti gli utenti, comprese le persone con disabilità o che sono limitate dal possesso di una tecnologia più vecchia o comunque con prestazioni limitate.

ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line) - Un metodo per trasmettere informazioni tramite la linea telefonica o la TV via cavo.

Affidabile - Che si può considerare onesto o veritiero.

Algoritmo - Una serie di passi che descrivono come portare a termine un compito.

Altrimenti - Un altro modo per dire "in caso contrario".

Ambiguo - Che ha più di un significato.

Area di lavoro - L'area bianca sul lato destro dell’ambiente di apprendimento online di Code.org (denominato Code Studio), dove si trascinano i blocchi di istruzioni che costituiscono il proprio programma.

Astrazione - Rimozione dei dettagli da una soluzione in modo che possa funzionare per molti problemi diversi.

Binario - La rappresentazione di dati che si basa su due opzioni alternative: 1-0, si-no, acceso-spento, ecc.

Bit - La contrazione dell’espressione inglese "binary digit", ovvero “cifra binaria”. Un bit è la singola unità di informazione gestita da un computer, tipicamente rappresentata come 0 o 1.

Blockly - Il linguaggio di programmazione a blocchi usato nell’ambiente di apprendimento online del corso di Fondamenti di informatica di Code.org per gli alunni della scuola primaria (molto valido anche come introduzione per studenti più grandi).

Bug - Problemi/errori in un programma.

Byte - L'unità fondamentale dei dati digitali. Un byte è costituito da 8 bit. Multipli: 1 KB = 1 Kilobyte = 1024 byte; 1 MB = 1 Megabyte = 1024 KB; 1 GB = 1 Gigabyte = 1024 MB; 1 TB = 1 Terabyte = 1024 GB

Cassetta degli attrezzi - La barra grigia nella sezione centrale dell’ambiente di apprendimento online di Code.org (denominato Code Studio), che contiene le istruzioni che si possono utilizzare per scrivere un programma.

Chiamata a funzione (o di funzione) - L’istruzione di un programma che invoca l’esecuzione di una funzione.

Ciclo “mentre” (while loop) - Un ciclo che continua a ripetersi “mentre” una certa condizione rimane vera.

Ciclo con contatore (for loop) - Un’istruzione di ripetizione (ciclo) basata su una variabile contatore, caratterizzata da un valore iniziale, un valore finale ed un “passo” (la quantità di cui viene incrementata o decrementata ad ogni ripetizione).

Cittadino digitale consapevole - Una persona che agisce su Internet in modo sicuro, responsabile e rispettoso degli altri.

Computer - Calcolatore.

Crowdsourcing - Sviluppo collettivo di un'attività – in genere su base volontaria – da parte di una moltitudine di persone.

Cyberbullismo - Atto aggressivo, prevaricante o molesto compiuto tra minori mediante strumenti telematici.

Dato - Elemento che rappresenta un fatto mediante simboli (numeri, caratteri, ecc.), che possono essere gestiti elettronicamente da un programma informatico.

Debug o Debugging - Attività di correzione degli errori.

Decomporre - Suddividere un problema difficile in problemi più piccoli e più semplici.

Decrementare - Sottrarre una certa quantità (solitamente il valore 1) una o più volte.

Definizione di funzione - La parte di un programma che stabilisce cosa fare quando viene chiamata tale funzione.

Definizione ricorsiva - Una definizione che usa, per spiegare un termine, lo stesso termine che sta cercando di definire.

DNS (Domain Name System, Sistema dei nomi di dominio) - Un servizio che usa la Tabella di Risoluzione degli Indirizzi per trasformare indirizzi web in indirizzi di rete.

Efficienza - Ottenere il miglior risultato con la minor quantità di lavoro.

Esegui (run) - Eseguire un programma (in inglese dicono “to run a program”) significa chiedere al computer di mettere in atto la sequenza di istruzioni presente in quel programma.

Evento - Un’azione che il computer deve tenere sotto controllo per far accadere qualcos’altro, per esempio il clic del mouse in un certo punto dello schermo.

Fibra ottica - Un cavo che usa la luce per trasmettere informazione (a volte abbreviato come “fibra”).

Frustrazione - La condizione psicologica in cui ci si viene a trovare quando per una serie di ostacoli non si riesce a raggiungere un obiettivo.

Funzione - Una parte di codice alla quale è associato un nome e che può essere chiamata più volte.

Gestore di evento - Un insieme di blocchi di codice che fa reagire il programma a ciò che è accaduto (l’evento), realizzato concatenando sotto al blocco evento, le istruzioni da eseguire.

Incrementare - Aggiungere una certa quantità (solitamente 1) una o più volte.

Indirizzo di rete (o Indirizzo IP) - Un numero unico assegnato ad ogni risorsa connessa a Internet.

Informatica - La scienza che si occupa della gestione ed elaborazione automatica dei dati mediante i calcolatori elettronici.

Ingresso (input) - I dati introdotti in un computer al fine di essere gestiti da un suo programma.

Instradamento (Routing) - Selezione del percorso migliore attraverso una rete.

Internet - Un insieme di calcolatori e server collegati tra loro in rete.

IP (Internet Protocol) - Un protocollo (cioè un accordo su una serie di requisiti) per trasmettere pacchetti di informazione attraverso una rete.

Istruzione (di un linguaggio di programmazione) - Comando non ambiguo, preventivamente condiviso, che descrive un'azione elementare. “Comando” ? la richiesta di eseguire una certa azione; “non ambiguo” ? ogni volta che viene eseguito dà sempre luogo agli stessi risultati; “preventivamente condiviso” ? appartenente ad una lista di comandi condivisi tra uomo e computer (il linguaggio di programmazione); “azione elementare” ? che non può essere scomposta in azioni più semplici previste da quel linguaggio di programmazione.

Istruzione condizionale - Un'istruzione che richiede la verifica di una condizione.

Istruzione "se" - Un'istruzione che determina se eseguire o meno altre istruzioni.

Istruzioni annidate - Istruzioni all'interno di altre istruzioni.

Iterazione - Ogni singola ripetizione di un ciclo.

Linguaggio di programmazione a blocchi - Qualsiasi linguaggio di programmazione che permetta agli utenti di creare programmi informatici manipolando "blocchi" o elementi grafici di programmazione, piuttosto che scrivere codice usando del testo. Esempi: Code Studio, Scratch, Blockly ecc. Anche chiamata programmazione visuale o programmazione drag and drop (trascina e rilascia).

Loop - Ripetizione, ciclo.

Modello - Una struttura che ti guida nella creazione di qualcosa di nuovo.

Motore di ricerca - Un programma che permette di trovare risorse su Interenet.

Nome utente (username) - Elemento identificativo necessario per accedere ad un sito Internet per poter usufruire dei suoi servizi.

Online - Connesso ad Internet

Pacchetto - Piccola parte di informazione creata accuratamente a partire da parti più grandi di informazione.

Parametro - Informazione aggiuntiva che può essere passata ad una funzione per personalizzarne il comportamento.

Pattern - Schema.

Pensiero computazionale - Approccio alla risoluzione dei problemi, tipico di chi ha studiato informatica, che aiuta a riformularli in modo da poterli risolvere efficientemente in modo automatico.

Perseveranza - Continuare ad insistere in ciò che si sta facendo, fino a raggiungere il risultato voluto.

Pixel - L'unità fondamentale di un'immagine digitale: un minuscolo quadratino che contiene un singolo punto di colore di un'immagine più grande.

Programma - Sequenza di istruzioni in un formato eseguibile da un calcolatore.

Programmazione (coding) - Espressione di un algoritmo mediante una sequenza di istruzioni in un formato eseguibile da un calcolatore.

Rete Internet - L'insieme di tutti i calcolatori connessi tra loro.

Ritornello - Una parte di canzone che si ripete spesso.

Schema - Struttura risolutiva regolare ripetuta più volte.

Sequenza - L'ordine in cui sono disposte le istruzioni.

Server - Calcolatore che fornisce servizi ad altri calcolatori.

Sito web - Una raccolta di pagine interconnesse accessibili sulla rete.

Specifico - Riguardante una sola cosa molto precisa.

Tabella di Risoluzione degli Indirizzi - Una tabella che associa indirizzi web ad indirizzi di rete.

Template - Modello.

Tracce digitali - Le informazioni che si lasciano inevitabilmente dietro di sé agendo e interagendo in Internet.

URL (Uniform Resource Locator) - Un indirizzo che serve a richiamare una pagina web (es. www.code.org).

Uscita (output) - I dati forniti da un un computer come risultato di elaborazione di un suo programma.

Valutare - Studiare una soluzione.

Variabile - Un nome per un valore che può cambiare.

Web browser - Applicazione informatica per navigare su Internet e accedere ai siti web.

Wi-Fi - Un metodo per trasmettere informazioni senza fili mediante onde radio.