FacebookTwitterLinkedin

Indicazioni per i referenti di istituto

Chi sono i volontari

I volontari provengono dal mondo universitario e della ricerca oppure dal mondo aziendale. I volontari universitari sono professori e ricercatori dei settori universitari dell'informatica o dell'ingegneria informatica, oppure laureati e dottori di ricerca degli stessi settori. I volontari aziendali sono i dipendenti delle aziende che hanno stipulato accordi di partenariato con Programma il Futuro.

In tutti i casi si tratta di persone che aderiscono liberamente a questa iniziativa di formazione al pensiero computazionale, che ritengono fondamentale per la crescita culturale e lo sviluppo della società italiana.

Come si contattano i volontari

I Referenti di Istituto individuano i volontari, attraverso la lista dei volontari, sulla base del territorio geografico di disponibilità e li contattano direttamente mediante l'indirizzo di posta elettronica usato all'atto dell'iscrizione per concordare orari e tempi del loro intervento.

Solo i Referenti di Istituto, dopo aver fatto accesso a questo sito di supporto con le loro credenziali, hanno diritto di accesso alla lista dei volontari.

I volontari rispondono alle richieste delle scuole in base alle loro disponibilità: ogni volontario è ovviamente libero di decidere, richiesta per richiesta, quale accettare.

Per una migliore organizzazione si raccomanda di contattare i volontari sulla base di tutte le esigenze della scuola e non classe per classe.

Come si realizza l'intervento dei volontari

È necessario il rispetto delle seguenti indicazioni per la realizzazione gli interventi. Alcune di esse sono principi pedagogici normalmente applicati nell'attività di insegnamento, ma li ripetiamo perché trattandosi di interventi con studenti in età molto bassa è necessario fare la massima attenzione.

Il volontario con l'atto d'iscrizione si impegna al rispetto di tali indicazioni.

  1. Il volontario deve informarsi su questo sito delle caratteristiche del progetto e delle sue modalità di svolgimento. Sotto la voce "AIUTO" dei menu sono a disposizione diversi strumenti per ottenere chiarimenti e assistenza.
  2. È opportuno un coordinamento preliminare tra insegnante e volontario relativamente al piano delle attività da svolgere durante l'intervento in aula. Tali attività consistono sostanzialmente nello svolgimento dei percorsi didattici indicati nella sezione dei percorsi.
  3. L'insegnante guida l'intervento nella classe, il volontario lo supporta nel contesto degli obiettivi e priorità individuati dall'insegnante stesso.
  4. Durante l'intervento nella classe il volontario si astiene dal promuovere attività commerciali.
  5. Gli studenti devono essere condotti a risolvere le difficoltà, non gli va direttamente fornita la soluzione.
  6. Gli studenti vanno sempre apprezzati per quello che hanno fatto e mai rimproverati per gli errori.

Dopo l'intervento dei volontari

Il volontario - a seconda delle esigenze del suo ente di appartenenza - potrà richiedere all'insegnante o al referente di istituto un'attestazione dello svolgimento della sua attività di volontario presso l'istituto. Si raccomanda la disponibilità rispetto a questa richiesta.

Al termine dell'anno scolastico verrà effettuata una rilevazione statistica sull'andamento dell'attività di volontariato mediante l'invio di questionari a insegnanti/referenti e volontari.